Le prospettive dei CISO nella Data Security Survey 2022

HelpSystems ha chiesto tramite iSMG a più di 180 CISO di grandi aziende (dai 10.000 dipendenti in su) che cosa pensassero della sicurezza, dopo la pandemia. La ricerca, condotta nell’inverno 2021-2022, ha puntato sull’impatto del COVID per la sicurezza informatica e sulle variazioni tra il prima e il dopo.

HelpSystems è da tempo impegnata nell’ampliamento del portafoglio prodotti relativi alla sicurezza che vanno ad aggiungersi prodotti più noti e diffusi quali GoAnywhere MFT, DigitalDefense FrontLine VM, FileCatalyst ed altri.

Di seguito qualche estratto della ricerca, che potrete richiedere gratuitamente in versione integrale più sotto.

1. Le principali sfide

Alla domanda “Quali ritiene siano le principali sfide che la vostra azienda deve affrontare, quando si parla di data security?” il 63% dei CISO intervistati ha risposto che è la visibilità delle risorse del sistema, dove si trovino e chi vi possa accedere. Seguono in ordine di importanza la mancanza di personale preparato (50%) e la transizione al cloud (36%).

2. I budget e le destinazioni

Ecco un dato incoraggiante per chi si occupa di cybersecurity: quasi tutti (97%) si aspettano un aumento degli investimenti nel 2023 rispetto al 2022. Le richieste dei CISO punteranno principalmente ad acquisti nella Data Loss Prevention (56%), Data Classification (40%) e Crittografia (35%).

CISO Data Security Survey

Vediamo poi nel grafico che un CISO su tre indica nei sistemi di crittografia, sicurezza dell’email e gestione dei trasferimenti di file la destinazione dei futuri investimenti.

3. Gli ambienti

Interessante anche l’allocazione prevista e/o desiderata per i sistemi di sicurezza; si parte dal on-premise, indicato dal 12% dei rispondenti, al cloud, 20% per arrivare al mix tra i due ambienti, che ha la maggioranza delle risposte, il 68%

L’offerta di BlackBridge

BlackBridge può aiutare i CISO ad affrontare le richieste di cybersicurezza della nuova epoca, quella post pandemica.
Se il principale problema è la visibilità delle risorse, Cyberwatch Vulnerability Management può offrire una scansione dell’intero ambiente IT. La soluzione mappa tutte le risorse del sistema e in più scansiona la rete alla ricerca dello shadow IT, oltre a evidenziare le eventuali falle di sicurezza.

Se passiamo poi alle tecnologie desiderate (crittografia, sicurezza dell’email e gestione dei trasferimenti di file) GoAnywhere MFT le riunisce tutte in un’unica piattaforma centralizzata, facile da usare e da integrare.

Chiamateci per maggiro informazioni allo 02 87366438 oppure chiedeteci una demo.